Servizi psicologici

Il nostro primo servizio

Valutazione psicodiagnostica

La valutazione psicodiagnostica è, insieme al colloquio ed all’osservazione diretta, uno degli strumenti più importanti all’interno di un percorso terapeutico.

 

I test psicologici sono strumenti standardizzati che consentono di acquisire informazioni e formulare una diagnosi; l’obiettivo è stabilire un percorso che sia quanto più adeguato alla situazione e al paziente. L’utilizzo di tale strumento permette anche di monitorare l’andamento e l’evoluzione del problema durante il percorso psicologico intrapreso.

 

Ad oggi esistono diverse macro-categorie di strumenti diagnostici che permettono di esplorare i diversi aspetti del funzionamento personale: 

a) Test di intelligenza e sviluppo; 

b) Test di Personalità; 

c) Test di valutazione specifici per disturbo; 

d) Test proiettivi.

Il clinico prima di intraprendere un trattamento deve comprendere con accuratezza la natura del problema presentato dal paziente.

 

Per questo motivo i primi colloqui sono finalizzati alla valutazione psicodiagnostica, che consente di comprendere:
• La tipologia di disturbo presentato e la modalità con cui si manifesta;
• La gravità del disturbo, ossia quanto interferisce sul funzionamento affettivo, sociale e lavorativo della persona.

 

Un corretto processo di valutazione, quindi, prevede la formulazione di una diagnosi da parte del clinico, ossia l’identificazione del disturbo di cui soffre il paziente.
Essere a conoscenza della propria diagnosi aiuta la persona a comprendere meglio ciò che gli sta succedendo e questo lo rassicura; questo accade in quanto il paziente si rende conto che ciò di cui soffre è un fenomeno circoscritto, ben conosciuto e soprattutto curabile.

Chiarisci le tue idee ed i tuoi sentimenti

Consulenze psicologiche

La consulenza psicologica è volta all’individuazione di problemi specifici e circoscritti in ambito psicologico.


Lo psicologo MindLab offre uno spazio in cui è possibile accogliere la problematica, identificando le possibili connessioni con il più ampio contesto di vita della persona.

 

Le difficoltà riportate possono essere ad esempio legate ad un contesto relazionale, ai cambiamenti di situazioni di vita, o ad altri eventi personali.

La consulenza psicologica sarà quindi centrata sul soggetto, partendo da un’attenta analisi delle sue risorse e dei suoi limiti.

Il percorso è finalizzato all’orientare, promuovere e sviluppare le potenzialità della persona, cercando strategie idonee alla risoluzione delle problematiche riportate.


La durata di una consulenza psicologica può essere variabile, in linea generale l’obiettivo è comprendere se questo malessere può diventare un disagio, e quindi intraprendere un percorso di supporto psicologico o una psicoterapia.

Il lavoro principale dello psicologo

Psicoterapia cognitivo-comportamentale

La psicoterapia cognitivo-comportamentale è un trattamento che guida la persona verso un percorso di cambiamento che permette di raggiungere obiettivi personali, migliorare la qualità delle relazioni con gli altri e ridurre la propria sofferenza emotiva.

 

La psicoterapia cognitivo-comportamentale permette di identificare schemi, stili di pensiero, emozioni e comportamenti che generano e mantengono il malessere emotivo.

Lo scopo è imparare a riconoscerli nel momento in cui si attivano in modo da costruire nuove prospettive e nuove reazioni, fatte di pensieri e comportamenti più utili e funzionali.

 

La psicoterapia cognitivo-comportamentale si avvale di tecniche basate sul colloquio clinico di tipo socratico, esercizi comportamentali (e.g. esposizioni graduali a situazioni temute, tecniche di rilassamento) e tecniche immaginative (guida verso la consapevolezza, esplorazione delle emozioni).

terapia mirata al singolo per il trattamento dei disturbi psicologici che mira ad alleviare la sofferenza emotiva attraverso la modifica di schemi mentali e comportamenti controproducenti.
consente un intervento molto dinamico, in quanto può beneficiare delle interazioni non solo tra terapeuta e cliente, ma tra tutti i partecipanti.
Lo scopo della terapia cognitiva per la coppia è rendere chiaro il modo di pensare e comunicare dei partner e per evitare le interpretazioni sbagliate. La psicoterapia di coppia ha lo scopo di migliorare la comunicazione, prevenire eventuali futuri conflitti, mantenere una relazione equilibrata, rafforzare il proprio legame e migliorare la conoscenza reciproca.
Sostegno alla genitorialità

Parent Training

La famiglia rappresenta una risorsa importante per pianificare il trattamento dei comportamenti disfunzionali dei bambini.

Spesso le manifestazioni dei genitori a questi comportamenti potrebbero non essere quelle più adatte e potrebbe attivare una catena di comportamenti problema.

 

 

MindLab si occupa di Parent Training, un intervento psicoeducativo di matrice cognitivo-comportamentale che ha l’obiettivo di coinvolgere i genitori nel programma riabilitativo e terapeutico intrapreso dai figli.

 

 

Lo stile genitoriale, le abitudini familiari e le interazioni tra genitore e figlio hanno un’influenza sullo sviluppo cognitivo, emotivo e comportamentale del bambino.

 

I genitori che sono costretti ad affrontare le conseguenze delle difficoltà del proprio figlio possono sperimentare forte stress, senso d’inadeguatezza e sentimenti depressivi.

Questi a loro volta si ripercuotono automaticamente sul benessere personale, sulla gestione delle dinamiche familiari e sul bambino stesso in una sorta di circolo vizioso.

Il Parent Training si definisce, quindi, come uno spazio di condivisione emotiva in cui poter esprimere le proprie paure e sentirsi accolti.

 

L’intervento prevede un primo momento in cui ai genitori saranno illustrate le caratteristiche del funzionamento cognitivo e comportamentale del bambino favorendo la conoscenza del disturbo; in un secondo momento ci sarà la definizione dei comportamenti problema e la ricerca delle strategie utili a promuovere il cambiamento. Il genitore sarà supportato nello sviluppo di strategie di gestione emotiva, di capacità di problem solving e di comunicazione efficace. 

 

L’intervento ha benefici sulle competenze genitoriali, in quanto permette di:

– incrementare la quantità di tempo che i genitori dedicano ai figli;

– aumentare le interazioni positive;

– promuovere l’autostima genitoriale;

– diminuire lo stress percepito.

 

I nostri programmi rendono i genitori agenti attivi di cambiamento nella vita dei loro bambini e contribuiscono all’aumento del loro senso di competenza ed autoefficacia.

Il contesto scolastico

Interventi di psicologia scolastica

L’equipe Mindlab è formata da professionisti specializzati nel prevenire e contrastare le diverse forme di disagio psicologico, emozionale o relazionale che possono verificarsi nel contesto scolastico.

Lo psicologo scolastico possiede competenze legate alla valutazione, progettazione, intervento e supporto atte a favorire un clima positivo, propositivo e costruttivo.

Gli specialisti MindLab cercheranno di prevenire o contenere le espressioni di disagio psicologico, promuovendo capacità emozionali e motivazionali per affrontare le sfide e le incertezze che possono sorgere in bambini e/o adolescenti.

Vengono proposti percorsi di formazione con un’impostazione teorico-pratica, rivolti al personale docente al fine di individuare le maggiori criticità incontrate nella gestione degli alunni che presentano difficoltà e/o disturbi dell’apprendimento o altre forme di malessere sperimentate all’interno del contesto scolastico.

Bisogni specifici

Training specifici su funzioni esecutive ed attenzione

Le funzioni esecutive possono essere definite come quelle capacità necessarie per programmare, mettere in atto e portare a termine con successo un comportamento finalizzato ad uno scopo.

 

Le funzioni esecutive avviano, regolano, controllano, coordinano e programmano il nostro pensiero e le nostre azioni.

Il sistema esecutivo è deputato a fornire ai diversi sistemi:

– maggior capacità di attenzione;

– avviare un compito;

– sostenere l’attenzione;

– mantenere uno scopo e controllare i distrattori;

– cambiare compito nel momento più appropriato;

–  rielaborare la memoria di lavoro;

– organizzare e pianificare i compiti.

 

Un buon funzionamento delle funzioni esecutive appare fondamentale anche per l‘apprendimento scolastico, a prescindere dal quoziente intellettivo. 

capacità degli esseri umani di inibire o controllare risposte impulsive (o automatiche) e generare risposte mediate dall'attenzione e dal ragionamento.
Capacità di attuare comportamenti diversi in base al cambiamento di regole o del tipo di compito.
capacità che ci permette di tenere a mente gli elementi di cui abbiamo bisogno per eseguire un compito, mentre lo stiamo eseguendo.
Capacità immaginarsi come raggiungere uno scopo e, nel dettaglio, quali passi compiere per farlo.
capacità di selezionare e mettere a fuoco gli stimoli rilevanti, «filtrandoli» tra tutte le informazioni presenti.
Bisogni specifici

Psicologia dello Sport

La Psicologia dello sport offre agli atleti strumenti per gestire le emozioni, tecniche di rilassamento e training mentale per migliorare la performance agonistica. Lo psicologo esperto MindLab permetterà di acquisire nuove conoscenze sul funzionamento psicologico dell’atleta sia l’attività sportiva, sia durante la vita quotidiana. Saranno valutate ed individuate tutte quelle modalità che possono influenzare la performance agonistica o amatoriale. Lo psicologo MindLab saprà fornire all’atleta strumenti che gli permettono di migliorare la propria prestazione. All’indispensabile allenamento fisico e al perfezionamento del gesto atletico andrà affiancato l’utilizzo di tecniche che lavorano sulla dimensione psicologica. Ciò è indispensabile per ottenere una migliore gestione delle energie e dell’emotività in una situazione di allenamento e di competizione sportiva.
Motivazione alla pratica sportiva e diminuzione della percentuale di abbandono per stress o burnout.
Analisi dei punti di forza e di debolezza del singolo atleta e del proprio gruppo sportivo.
L’atleta dovrà slegarsi dal derivare la valutazione di se stesso dalla singola performance positiva o negativa
Senza una buona preparazione mentale, in particolari momenti di stress, stanchezza o altro, l’ansia può aumentare di livello e trasformarsi in un freno al raggiungimento degli obiettivi: si parla quindi di ansia disfunzionale. Quando l’attivazione è eccessiva il nostro corpo e la nostra mente invece che agire adeguatamente si bloccano.
In ambito sportivo, una dose di stress può essere anche funzionale per affrontare la competizione. Laddove però l’evento stressante diventa eccessivamente intenso, ripetitivo e duraturo si genera nell’atleta un’incapacità di gestire la situazione. Grazie all’esperto MindLab ed a una preparazione mentale adeguata, l’atleta imparerà a riconoscere gli stimoli stressanti, affrontarli e trasformarli positivamente.
Gestione degli eventi negativi come errori e sconfitte è fondamentale. Nella pratica sportiva l’atleta imparerà a gestire i propri errori e le sconfitte. Accettare e tollerare la possibilità di sbagliare metterà l’atleta nello stato mentale ideale per ottenere la miglior prestazione possibile
Imparare ad orientare in modo produttivo il contenuto del proprio pensiero diventa fondamentale per ottenere un’adeguata prestazione sportiva. Il dialogo interiore, se positivo, sarà focalizzato sulle proprie reali capacità permette agli sportivi di influenzare positivamente la prestazione. Lo psicologo esperto MindLab mostrerà all’atleta come sviluppare l’abilità di riconoscere e controllare il proprio linguaggio interiore in modo da saper modificare i propri pensieri e atteggiamenti negativi e non produttivi.
Valutare cosa si vuole ottenere, in quanto tempo e con quale strategia raggiungere i propri obiettivi, accresce notevolmente le possibilità di avere successo nella pratica sportiva. Il nostro esperto MindLab guiderà l’atleta nel definire e ridefinire i propri obiettivi chiari e realizzabili.
Sfruttiamo la tecnologia!

Terapia Online

Abbattiamo le barriere della terapia online!
Sono almeno 15 anni che le persone sono completamente connesse tra loro, grazie ai canali social e di comunicazione (Facebook, Instagram, Whatsapp, Skype e così via). Eppure lo sfruttamento a 360° di queste risorse è stato a dir poco scarno.
Oggi però le cose sono cambiate. La pandemia che stiamo vivendo ha obbligato le persone, per diversi mesi, a restare in casa. C’è chi purtroppo il lavoro lo ha perso, chi se lo è visto sospendere e chi invece ha dovuto apportare delle modifiche strategiche per continuare a lavorare. Si è pertanto assistito ad un aumento dell’utilizzo di canali di comunicazione alternativi, quali videochiamate whatsapp, zoom, skype, pur di poter stare a contatto con l’altra persona. A tutti noi sarà infatti capitato durante il lockdown di mettersi in contatto con un familiare (nonni, figli, genitori), un amico o con il proprio partner. Abbiamo avuto la possibilità di “scoprire” un nuovo modo di “stare vicino”, di fornire supporto e aiuto a chi lo necessita, ma anche semplicemente di poter dire “ti voglio bene” guardando la persona negli occhi, pur restando a casa.

 

I vantaggi della terapia online


I dubbi per un paziente restano naturalmente tanti, ed è lecito che sia così. Pertanto proverò ad esporre quelli che sono, a mio avviso, i fattori convenienti. Innanzitutto non posso nascondere che preferirei incontrare una persona da vicino, aprirle la porta, farla accomodare. Ma questo purtroppo comporta (ad oggi) necessariamente dei disagi: ad esempio evitare il contatto fisico e l’assenza di un chiaro riconoscimento delle espressioni del viso, in quanto siamo ancora costretti a dover utilizzare una mascherina per proteggerci dal virus. Ed è proprio la possibilità di poter osservare le diverse espressioni del viso uno dei vantaggi della terapia online. Ma quali sono gli altri?

Vedersi da remoto permette di risparmiare tempo e risorse (benzina, parcheggio, casello);

È facilmente accessibile a coloro che non possono raggiungere lo studio. A tutti è capitato di ricevere il nominativo di un professionista, ma di doverlo però accantonare in quanto troppo distante dalla nostra abitazione. Immaginiamo inoltre quei lavoratori che svolgono orari che non permettono molto margine di manovra; studenti o persone che non sono automunite; pazienti che per un motivo o per un altro non escono facilmente di casa (forte depressione, Hikikomori, pazienti con intensa ansia e così via). Per tutte queste tipologie di pazienti l'online diventa la soluzione perfetta;

Gli adolescenti in particolare sono ormai abituati al mondo dell'online, e pertanto è una modalità che preferiscono;

Può capitare che per lavoro del paziente, o del terapeuta, ci si possa assentare qualche settimana dallo studio. La terapia online permette di eliminare questa problematica permettendo di tutelare il paziente e non lasciarlo solo nelle sue difficoltà; 

Purtroppo viviamo ancora nell'epoca del pregiudizio, del "cosa penseranno di me le persone" con il rischio che alla fine si decide di non intraprendere alcun percorso. Ma le difficoltà rimangono e col tempo aumentano. Con la terapia online questo fattore è eliminato.

Nonostante lo studio sia ben distante dallo sguardo della gente, purtroppo non si può dire lo stesso dell'aspetto sonoro. E questo potrebbe inibire il paziente non solo nel raccontare i propri vissuti, ma anche nella libera manifestazione delle proprie emozioni di rabbia e dolore, soprattutto quando queste sono particolarmente intense.

Gli svantaggi della terapia online

Naturalmente ogni aspetto della nostra vita ha un rovescio della medaglia. Per quanto riguarda la terapia online gli svantaggi possono essere racchiusi in due punti: la privacy e la generalizzazione dell’intervento. 

è chiaro che non tutti hanno la possibilità in casa di avere uno spazio personale e la certezza che venga rispettato. Il pensiero di poter essere costantemente ascoltati da un familiare può diventare pertanto un grosso ostacolo alla terapia;

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA?

Prenota un appuntamento online










    Copyright © 2022 MindLab. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Emiliano Stefanelli